Onicocriptosi (unghia incarnita)

Comunemente nota come unghia incarnita, l'onicocriptosi consiste nella penetrazione lenta e progressiva dell'unghia nel margine carnoso.

 

L'onicocriptosi si manifesta quando si verifica un'eccessiva stimolazione meccanica esercitata sui tessuti periungueali che si infiammano fino a provocare una rottura epidermica.
Questa patologia minore interessa principalmente l'alluce e può essere originata da una serie di fattori anche concomitati come: l'errato modo di tagliare le unghie, la tipologia di calzatura indossata, l'alluce valgo o troppo lungo, la postura scorretta e la scarsa igiene del piede.
L'eccesso di sudorazione peggiora il quadro clinico provocando la macerazione dei solchi ungueali.

L'unghia cresce lateralmente, all'interno della carne, spingendosi sempre più in profondità e creando dolore e infiammazione.
Il dolore si avverte nel punto in cui l'unghia penetra nella pelle, zona che di conseguenza sarà affetta da piccole tumefazioni e dalla presenza di granulomi, piccole vesciche piene di liquido lattiginoso.

Le unghie incarnite tendono a guarire in modo spontaneo, tuttavia un esame medico è sempre consigliato per minimizzare il rischio d’infezione o altre complicanze.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui