Rosacea

Una malattia cronica caratterizzata da arrossamento della pelle del volto, con formazione di piccole papule e dilatazione dei vasi sanguigni solitamente nell’area centrale del viso.

L’origine del disturbo è sconosciuta. L’incidenza è più alta nella popolazione di pelle chiara, quindi nelle etnie nord-europee come anglosassoni e scandinavi. Predisposizione genetica e abuso di bevande alcoliche favoriscono l’insorgere della rosacea.

Il sintomo iniziale è la comparsa di chiazze rossastre dovute alla dilatazione di capillari sanguigni sotto la cute, seguito dalla diffusione di papule e pustole. Il disturbo provoca, specie negli uomini, un arrossamento e ingrossamento sproporzionato del naso, dovuto al progressivo aumento di volume delle ghiandole sebacee e all’ispessimento della pelle.

L’esame dei sintomi permette l’accertamento della malattia.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui